Differenzia il tuo Natale

 

 

Sabato 23 Dicembre, alle ore 15:30, presso la nostra sede in via Robert Mallet 3 organizzeremo un evento gratuito per sensibilizzare i ragazzi e i cittadini alla raccolta differenziata.

Il laboratorio permetterà a chi vorrà di creare decorazioni natalizie, con materiali da riciclo, come ad esempio un pupazzo di neve fatto con i bicchieri di carta o delle cartoline ricavate dal cartone.

Vi aspettiamo numerosi!

Corso di formazione Alternanza scuola- lavoro

Il giorno 23 Novembre 2017 nella sede dell’associazione si è tenuto un incontro di formazione per i progetti di alternanza scuola lavoro tenuto dalla dottoressa Simona Internò.

Qui i nostri ragazzi, hanno appreso le modalità corrette per poter affrontare questo nuovo progetto, e anche i contro che spesso e volentieri scoraggiano i partecipanti.

Alla base dell’alternanza scuola lavoro c’è infatti, il diretto rapporto tra scuola e azienda, in cui i ragazzi, in un numero di ore decise dal ministero (200 per i licei e 400 per le scuole tecniche), ha la possibilità di apprendere una professione.

Compito del mediatore è quindi quello di controllare che da parte sia della scuola che dell’azienda si svolga tutto per il meglio.

 

Corso di primo soccorso

Il giorno 8 Novembre 2017 l’associazione Worldnet ha aperto le sue porte al primo corso di primo soccorso, curato da Gerardo Sarli.

Durante tutto il giorno i partecipanti hanno appreso le regole fondamentali SALVAVITA (rianimazione cardio-polmonare, disostruzione delle vie aeree, arresto di un’emorragia), attraverso slide e video interattivi.

I temi principali di questo corso erano:

rianimazione neonatale e cardiaca

  • respirazione artificiale
  • rianimazione neonatale
  • uso del defibrillatore
  • manovre antisoffocamento
  • rianimazione cardiaca

 

 

 

Al termine della giornata i partecipanti hanno  effettuato un questionario al fine di ottenere l’attestato che gli permette di operare sul campo.

I partecipanti alle prese con il questionario finale

 

Sapere di primo soccorso è estremamente importante, poichè può capitare a chiunque di ritrovarsi in una situazione di pericolo e in alcuni casi anche di vita o di morte.

Per questo motivo la CROCE ROSSA ITALIANA organizza ogni anno corsi di formazione, per permettere a tutti di essere utili nelle situazioni più disparate.

Da quest’anno inoltre, anche molte scuole si adopereranno per fare questi corsi agli alunni:

Come si legge nell’articolo di seguito riportato, l’inziativa partirà in alcune province italiane per poi estendersi su tutto il territorio nazionale.

“LEZIONI di primo soccorso nelle classi italiane. Gli studenti di 13 province, infatti, impareranno a scuola come salvare una vita, riconoscendo le situazioni di pericolo e quelle che richiedono l’intervento di un adulto o dell’ambulanza, ma anche a usare un defibrillatore, a fare un massaggio cardiaco e le manovre antisoffocamento.

Il tutto grazie a un’iniziativa del Miur, il ministero dell’Istruzione e della Ricerca con a capo Valeria Fedeli. Ed è stata proprio la ministra con Mario Balzanelli, presidente della Sis 118 (Società italiana sistema 118) il presidente della Federazione italiana di cardiologia, Francesco Fedele, a presentare il percorso formativo “Primo soccorso a scuola”, realizzato non solo dal dicastero dell’Istruzione ma anche da quello della Salute.

Il progetto, nato grazie al comma 10 dell’articolo 1 della “Buona Scuola”, partirà in via sperimentale a febbraio 2018 e coinvolgerà alunni dalla scuola dell’Infanzia fino alle Superiori, prevedendo per i più piccoli un programma ad hoc per loro. Ma la formazione coinvolgerà anche gli insegnati e il personale Ata.

All’inizio “Primo soccorso a scuola” coinvolgerà le province di Trieste, Padova, Sondrio, Savona, Macerata, Perugia, Pistoia, Latina, Campobasso, Salerno, Taranto, Vibo Valentia, Sassari. Per ciascuna provincia saranno selezionate 14 classi per un totale di circa 4.500 studenti, che frequenteranno due mesi di corsi teorici e pratici. Gli operatori del 118 coadiuvati da un team di volontari si occuparanno invece della formazione nelle scuole insieme agli insegnanti e ai dirigenti scolastici. Mentre è previsto per gennaio l’esordio sul web del portale ufficiali dove trovare informazioni e materiali didattici.”

cit.(articolo estratto da “La Repubblica”, articolo del 8 Novembre 2017)

Speriamo che questa iniziativa sia di gran successo, e che presto possa essere estesa anche alle famiglie e a tutti gli organi della società, perchè in un solo istante si può fare la differenza, e con poco si può contribuire a salvare una vita.

Erasmus Day presso il liceo scientifico Pierpaolo Pasolini di Potenza

homo erasmus

Ebbene si, anche se gli Erasmus day sono passati da qualche settimana, noi continuiamo a parlarne.

Il giorno 31 Ottobre 2017, ci siamo recati presso il liceo scientifico Pierpaolo Pasolini di Potenza per un incontro formativo con le classi quarte.

Prima di cominciare abbiamo fatto fare ai ragazzi un breve questionario per valutare la loro conoscenza del programma Erasmus plus.

 

Interessanti le risposte, la maggior parte di loro non era a conoscenza del programma Erasmus e delle opportunità che esso offre.

Molti di loro infatti credevano che il programma Erasmus fosse destinato solo agli universitari,  quando abbiamo spiegato loro che Erasmus è dedicato anche a loro, si sono incuriositi molto.

La preoccupazione principale dei ragazzi è soprattutto quella di non poter comunicare con gli altri ragazzi per le difficoltà della lingua, in quanto molti di loro parlano un inglese di livello base, e i costi che questo viaggio comporta.

Attraverso delle slide e dei brevi video abbiamo dimostrato che con gli scambi culturali è molto più semplice apprendere la padronanza della lingua e che appunto grazie al programma erasmus possono viaggiare quasi a costo zero.

Le parole chiave che sono scaturite da questo breve questionario sono : VIAGGIO, LINGUE, SCOPERTA , INSEGNAMENTO, AMICIZIA, ESPERIENZA, FUTURO.

Tutte parole che ci collegano al concetto di Erasmus Plus.

Ma cos’è esattamente Erasmus Plus? Lo scopriamo attraverso questo breve video:

 

 

 

La giornata si è conclusa con le domande dei ragazzi e dei professori.

Speriamo di aver messo un pizzico di curiosità in questi giovani.

Come avete passato gli Erasmus Day?

Torniamo a parlare di Erasmus Day con questo simpatico video realizzato dal nostro team nella giornata del 14 ottobre 2017.

I nostri ragazzi hanno deciso di andare ad intervistare i giovani nelle strade di Potenza, ponendo loro delle semplici domande.

Molto curiose sono state le loro risposte, e interessante anche il loro punto di vista.

Video realizzato da: Aleksandra Deric con la collaborazione di Michele Corsini e Mariateresa Albano

ERASMUS DAY NELLA SCUOLA MEDIA DI PIGNOLA

In occasione degli Erasmus Day, il nostro collega Pierpaolo, si è recato presso la scuola media di Pignola per parlare del progetto con i bambini delle classi terze.

Attraverso alcuni giochi di ruolo, in cui dovevano impersonarsi nel ruolo di un bambino con meno possibilità di loro, i bambini hanno appreso il vero significato delle parole Multiculturalità e inclusione sociale.

Grazie a questo piccolo gioco, è stato più semplice spiegar loro il concetto di unione e di Europa e quindi anche del programma Erasmus Plus a loro rivolto.

Interessanti sono state le loro opinioni e le loro risposte.

Aspettiamo gli Erasmus Day del 2018, ma nel frattempo speriamo di aver solleticato la curiosità di questi giovanissimi che saranno il nostro futuro.

 

 

Facebook
Twitter
Visit Us
YouTube